Coppia di nature morte, Olio su tela di Bartolomeo Spadino il Giovane

Epoca: Anni '20/'30 del Settecento Misure: H 35,5 x L 46 x P 3,5 cm
Per info: Contattare Prezzo: CONTATTARE

Bartolomeo Castelli detto Bartolomeo Spadino il Giovane, coppia di nature morte, olio su tela.
I dipinti sono accompagnati dall'autentica del Dr. Gianluca Bocchi.
"Natura morta con uva, mela, prugna e due pesche deposte a terra", olio su tela cm H 35,5 x L 46.
"Natura morta con uva e mele deposte a terra", olio su tela cm H 35,5 x L 46.
Bartolomeo Castelli il Giovane (Roma 1696 - 1738), detto anche Spadino per aver derivato lo pseudonimo del padre Giovanni Paolo, è il più giovane componente di una famiglia di artisti romani dediti alla rappresentazione di nature morte di frutta.
L'impronta pittorica riscontrabile nelle sue opere sembra non ricercare l'ispirazione barocca visibile nelle tele del padre, maggiormente impostate sulla forza cromatica e sulla ricerca della decoratività, preferendo riprendere e aggiornare con successo i modelli dell'omonimo zio, detto per questa ragione Bartolomeo Castelli il Vecchio.
In una di queste due piccole tele si trova traccia sul telaio originale, di una scritta in caratteri settecenteschi distinguibile con la parola "Spadino". L'identità della scritta, trovata su quadri con provenienze diverse, ma caratterizzati dallo stesso stile e dagli stessi soggetti, conferma l'originalità della firma che, l'autore amava apporre posteriormente alle proprie composizioni, volta a volta sulle tele oppure sui telai.
La coppia di tele apparteneva certamente a una serie più numerosa andata dispersa o forse frazionata nel corso di trasmissioni ereditarie.
L'autore aveva una predilizione per le piccole dimensioni, dove sapeva esprimere al meglio le doti di fine indagatore della natura, rivisitando moduli campidoglieschi appresi con lo studio delle composizioni dello zio, probabilmente attraverso i disegni e i cartoni lasciati da Bartolomeo il Vecchio nella bottega di famiglia.

Categorie: 

Designed by Meccanichecreative.